• Home
  • blog
  • Superstizioni sui traslochi: consigli utili contro la sfortuna

Superstizioni sui traslochi: consigli utili contro la sfortuna

C’è chi tocca ferro e chi bussa sul legno; chi non osa mai poggiare un berretto sul letto e chi ferma la macchina nel momento in cui un gatto nero attraversa la strada. Insomma, credenze e superstizioni esistono da sempre e ovunque nel mondo, l’unica differenza è tra chi ci crede e chi no.

Ma da dove hanno origine queste superstizioni? Grazie ad alcune ricerche archeologiche è emerso che la prima di tutte le credenze superstiziose risale ai tempi dell’uomo di Neanderthal cui è attribuita la credenza spirituale sulla sopravvivenza nell’aldilà. È infatti in questo periodo storico che i defunti cominciano ad essere sepolti insieme a cibo e risorse materiali che avrebbero potuto tornargli utili nella loro vita futura.

Nel corso del tempo, poi, sono nate tante altre superstizioni, molto diverse tra loro e riguardo ogni sfera della vita, anche il trasloco. Proprio così: esistono tante superstizioni sui traslochi che forse ancora non conosci e in questo articolo vogliamo dirti quali sono le più curiose, così sarai pronto ad evitare la sfortuna e affrontare al meglio il tuo prossimo trasloco!

Le 5 superstizioni sui traslochi che dovresti conoscere

Noi, in veste di ditta traslochi Roma, mettiamo tutto il nostro impegno per portare a termine il tuo trasloco al meglio. Nonostante ciò, alcune piccole sfortune potrebbero essere sempre dietro l’angolo ed è importante fare attenzione a certi dettagli per evitare ogni tipo di sventura!

  1. Scegli con accuratezza il giorno del tuo trasloco

Innanzitutto, mai traslocare il 13 del mese: non c’è bisogno di molte spiegazioni, questo numero proprio non ci piace. E non solo: ricordi il detto “Di Venere e di Marte né si sposa né si parte, né si da inizio all’arte?”. Per “dare inizio all’arte” s’intende proprio l’avvio di una cosa nuova, come l’inizio di un nuovo lavoro, la costruzione di una casa oppure un trasloco. Infine è meglio evitare il mese di agosto: in passato, i nostri avi dediti alla coltivazione della terra concludevano le mezzadrie l’11 di novembre e solo in quel momento cambiavano casa o lavoro. Farlo prima poteva significare solo due cose: aver perso il lavoro o che al padrone fosse successo qualcosa di spiacevole.

Ricapitolando: se vuoi allontanare la sfortuna dal tuo trasloco, evita di organizzarlo in agosto, di martedì o di venerdì e il tredicesimo giorno del mese.

  1. Attenzione al sale!

Sei nella tua nuova cucina e stai sistemando i barattoli delle spezie quando, improvvisamente, ti scivola il pacco del sale che si sparge tutto a terra. Questo è un piccolo incidente che dovresti davvero evitare se temi di attrarre la sfortuna. Questa credenza deriva dal fatto che, in passato, il sale costava moltissimo e sprecarlo equivaleva ad un grande peccato.

Tuttavia, il sale è un elemento curioso delle credenze poiché per alcuni è considerato un vero e proprio amuleto contro la sfortuna. Chi crede nel suo potere contro ogni disgrazia, di solito mette un po’ di sale all’ingresso e in ogni stanza della nuova casa per scacciare gli spiriti maligni. È sufficiente tenere il sale a terra per 24 ore, tempo necessario a scacciare le avversità dalla nuova casa, per poi pulire e dimenticarsi della sfortuna!

  1. Niente pulizie nella nuova casa

Appena stabiliti a casa è normale pensare di dedicarsi subito alle pulizie dei nostri nuovi spazi eppure secondo questa credenza, di cui non conosciamo le origini, sarebbe un grande errore, quasi imperdonabile. Nello specifico, non si spazza in terra appena arrivati, né prima dell’alba e né dopo il tramonto: farlo significa attirare eventi sfortunati nei giorni successivi.

  1. Occhio alle scale

Passare sotto una scala è impensabile per chi è superstizioso: le origini di questa credenza popolare sono molto semplici. Nel medioevo le scale erano utilizzate come base di appoggio per gettare olio bollente sui nemici di guerra: proprio da questo utilizzo nasce il timore di passarci sotto per scaramanzia.

  1. Porta con te delle monetine

Dalle lontane Filippine, ecco una delle più curiose superstizioni sui traslochi che si è diffusa anche in Europa e secondo la quale, una volta arrivati nella nuova casa, sarebbe opportuno spargere delle monetine a terra come segno di prosperità per tutto il tempo che si trascorrerà in quella casa.

Che tu ci creda o no, queste credenze esistono da molto tempo e hanno radici profonde e radicate nella nostra cultura. C’è chi segue alla lettera le indicazioni scaramantiche senza nasconderlo e chi, invece, si convince di non crederci ma non può fare a meno di incrociare le dita per qualcosa, di tanto in tanto.

Quello che è certo è che lo stress del trasloco, insieme all’ansia per l’organizzazione generale e al pensiero di tutte queste superstizioni sui traslochi potrebbero essere troppo da sopportare.

Se ti senti sopraffatto è arrivato il momento di contattare qualcuno che possa aiutarti a rimettere tutto in ordine.

Ditta traslochi Roma Moracci Service

Ci occupiamo di traslochi da ormai 50 anni e i nostri servizi come ditta traslochi Roma comprendono:

  • Traslochi privati
  • Traslochi enti pubblici
  • Traslochi uffici Roma
  • Trasporto opere d’arte
  • Trasporto pianoforti
  • Traslochi Roma Nord
  • Facchinaggio
  • Deposito mobili Roma

Affidando a noi il tuo trasloco ufficio Roma o il trasloco del tuo appartamento avrai anche a disposizione un servizio di assistenza clienti attivo tutti i giorni.

Se desideri che un nostro operatore faccia un sopralluogo gratuito e senza impegno per stabilire il costo per il tuo trasloco, contattaci al 339.2063328 oppure compila il modulo dedicato sul nostro sito.

 

RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO

  • Share:

admin

Chiama ora